Latest News

SPB Mobile Shell 3

Circa un anno fà avevo recensito la versione 2.0 di questa interfaccia touch per windows mobile, ed in quel momento era la migliore intefaccia disponibile, adesso,
dopo un anno, la bravissima software house russa Spb ha sfornato la nuovissima versione 3, decisamente migliorata sotto ogni aspetto.
L’interfaccia è stata completamente rinnovata ed ampliata nelle funzionalità, pur mantenendo la facilità e l’immediatezza di utilizzo che l’ha sempre contraddistinta fin dalla versione precedente.
La versione precendete aveva subito da parte degli utenti più smalizziati diverse personalizzazioni, che però erano davvero ostiche per gli utenti meno esperti, e come spesso avviene, dagli smanettamenti degli utenti le case produttrici prendono spunto per migliorare le versioni successive (vedi Xbox->Xbox360), infatti la caratteristica più interessante è rappresentata dalle molteplici capacità di personalizzazione: il vecchio “layout standard” è stato sostituito da una sorta di “desktop virtuale” denominato lifestyle, con una grandezza pari a 3 volte quella dello schermo (indipendentemente dalla risoluzione video del dispositivo). E’ possibile spostarsi sulla superficie a disposizione tramite il semplice scorrimento delle dita a destra o a sinistra sul display.
Sul “desktop virtuale” è possibile posizionare una serie di widget che consentono di interagire con praticamente tutte le funzioni principali del proprio dispositivo Windows Mobile: è possibile inserire le previsioni meteo, la gestione dei profili, il media player, l’orologio mondiale, finalmente la gestione delle interfacce wireless, il calendario con la visualizzazione in formato agenda fino a due settimane, oltre che, naturalmente, i collegamenti ai contatti più utilizzati con la visualizzazione della relativa immagine associata.
La visualizzazione in formato “professionale” è naturalmente ancora disponibile e ricalca il formato già utilizzato nella versione precedente. Si può alternare l’una o l’altra modalità di visualizzazione senza dover più ricorrere alla modifica delle impostazioni dell’applicativo, ma direttamente tramite “gesture”, facendo scorrere il dito sul display dall’alto verso il basso e viceversa.
La gestione dei contatti preferiti è stata decisamente potenziata: i widget posizionabili sullo schermo con le relative foto possono avere tre dimensioni differenti (a seconda dell’evidenza che si vuole attribuire al nominativo collegato). E’ possibile associare a ciascuno di essi una suoneria specifica, come prelevare la foto del contatto, direttamente da Facebook. E’ bene sapere che, quando si usa per la prima volta quest’ultima funzionalità, è necessario autorizzare, come consuetudine per tutte le applicazioni residenti sul popolare network, il software di Spb all’accesso del proprio profilo.
Lo storico delle chiamate è naturalmente arricchito con le foto, se presenti, dei chiamanti. La ricerca dei nominativi è molto più veloce e supporta anch’essa lo scorrimento della lista tramite l’uso delle dita anche se, al tempo stesso, mantiene l’ottima funzionalità di filtro immediato tramite l’uso del “tastierino telefonico virtuale”. Molto simpatica la visualizzazione alternativa dei contatti, con una modalità a carosello rotante tridimensionale. Infine è possibile effettuare il ritaglio ed il ridimensionamento automatico delle immagini associate ai nominativi.
Anche il “launcher” è stato parzialmente modificato: ora è decisamente più pratico e funzionale. Adesso il task manager, il pannello di controllo e la cartella delle applicazioni sono immediatamente a portata di dito. Anche le applicazioni più utilizzate sono elencate in un formato più ordinato con delle icone di maggiori dimensioni.
Agli strumenti già presenti nella versione precedente quali l’orologio mondiale, le previsioni del tempo e la gestione dei profili, sono stati aggiunti una vista bisettimanale degli impegni in agenda oltre che un pannello di gestione diretta delle interfacce wireless, all’interno del quale manca però la possibilità di disattivare la connessione dati (assenza importante secondo me). Un grosso valore aggiunto è fornito dalla possibilità di poter modificare le impostazioni dei profili direttamente tramite una schermata dedicata interamente gestibile con le dita, ove è possibile modificare il volume di sistema, quello della suoneria oltre che selezionare la melodia associata ed il tipo di squillo. Il widget relativo, oltre che modificare la propria icona a seconda del profilo selezionato, nel caso dell’attivazione della suoneria, mostra anche un indicatore del volume della stessa.
Le dimensioni del pacchetto di installazione sono ovviamente cresciute e arrivano circa a 7 Mbyte (nel formato .CAB da installare direttamente dal dispositivo). Di conseguenza è aumentata anche l’occupazione di memoria durante l’esecuzione: rispetto alla versione precedente si perdono circa un altro paio di Mbyte.

Io l'ho installato sul Trinity con WM6.5 e devo dire che ho abbandonato l'interfaccia Titanium , perchè troppo pesante e meno intuitiva dell'SPB Shell 3, e devo dire che tutto gira con un ottima precisione e velocita'..non vorrei sbilanciarmi troppo.. ma diciamo che siamo quasi ai livelli dell'Iphone!
Veramente complimenti ai programmatori della SPB!
Sotto un video...si sà..molte volte le immagini valgono più di 1000 parole..




Nessun commento:

Posta un commento

Siete responsabili di tutto quello che scrivete...

Gino Tools Designed by Templateism.com Copyright © 2014

Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.